Giulio Calegari, Archeologia della bellezza

  • 13 ottobre 2018
  • By
  • in NEWS
  • No Comments

Per l’incontro Cold Discussions di giovedì 18 ottobre presso Milan Art & Events Center è stato invitato l’archeologo e artista Giulio Calegari per avviare una conversazione tra arte e antropologia.

L’incontro verte intorno al libro Aperture all’immaginario dove l’autore, Giulio Calegari,  propone una nuova via metodologica ed interpretativa  “nel modo di guardare le testimonianze del passato … così è possibile ascoltare il racconto che anche i più modesti reperti custodiscono rivelando, al pari dell’arte, le tracce dell’archeologia della bellezza celata nell’immenso giacimento dell’umana quotidianità.” (Aperture all’immaginario: tra archeologia africana e incertezze –FONDAZIONEPASSARE’/QUODLIBET 2017).

Gli argomenti relativi all’antropologia, alla natura sono quelli che riteniamo oggi possano maggiormente interessare e dare nuovi orizzonti di senso all’arte contemporanea.

Il progetto culturale, oltre alla natura in senso lato, si arricchisce con argomenti relativi alle scienze e l’arte, che nella visione di Calegari sono in stretta relazione sia nelle ricerche archeologiche che nel modus operandi artistico. Pertanto il dialogo interdisciplinare risulta essenziale per qualsiasi attività umanistica o studio scientifico: l’antropologia, l’arte, la letteratura, la scienza,  la storia o la psicologia lavorano in stretta relazione e una entra in relazione con l’altra per attingere concetti e idee.

 

Giulio Calegari, architetto, è stato docente presso l’Accademia di Belle Arti di Brera. È responsabile della sezione di Paleontologia del Museo Civico di Storia Naturale di Milano, socio fondatore e responsabile scientifico del settore archeologico del Centro Studi Archeologia Africana, per cui ha curato le spedizioni archeologiche dal 1983. Dirige il periodico “Archeologia Africana – Saggi occasionali”.

 

“Ora, io sono un uomo che viene dal mondo dell’arte e, in buona misura, dominato dalla fantasia, dalla curiosità, dall’umanità. Per me il “veder chiaro” significa frequentare quel confine dove la luce e l’ombra si confondono ed i significati dei contrari assumono valore, offrendosi a sempre nuove interpretazioni.” (Giulio Calegari in “Aperture all’immaginario”, p.14)

 

Cold Discussions: l’interesse principale di questi appuntamenti e discussioni è l’arte, l’artefice, la ricerca artistica, l’arte dal punto di vista dei prodotti ma soprattutto delle dinamiche, delle necessità originarie, dei processi che sostengono, sottendono e alimentano il fare artistico. Per meglio sviluppare questi propositi è necessario un dialogo multidisciplinare (storico/scientifico/letterario) che garantistica uno sguardo più ampio e articolato sulla realtà delle cose. Pertanto è fondamentale la partecipazione di ospiti, che si susseguono di volta in volta, con personalità diverse, per cultura e  professione, per meglio scavare nelle profondità della questione artistica. Il tema di fondo è il dialogo interdisciplinare. Per alimentare tale dialogo si è scelto di porre al centro delle nostre discussioni come principio la NATURA. Per NATURA  si intende l’ UNIVERSO, che può essere il mondo vegetale o astrale, l’uomo e i suoi derivati. Le conversazioni sono spontanee, sul tema prima nominato e su tanti altri argomenti che ne derivano per dare nascita a nuove idee e pensieri che diventano progetti artistici ed espositivi.  Questi  allargano il dialogo  con il pubblico, per poi avere un feed back una verifica ed una risposta dal mondo esterno alla nostra ricerca.

Tale dialogo è coordinato da Laurentiu Craioveanu, laureato all’Accademia di Brera nel corso di scultura.

 

Coordinate evento:

 

Titolo: Archeologia della bellezza

            Conversazione con Giulio Calegari

 

Progetto Cold Discussions a cura di Laurentiu Craioveanu

 

 

Sede: MA-EC – Milan Art & Events Center – Via Lupetta 3 (ang. Via Torino), Milano    

 

Data: giovedì 18 ottobre ore 18.30

 

Info pubblico: Tel. +39 02 39831335 – info.milanart@gmail.com
Ingresso libero fino ad esaurimento posti

 

Sarà anche possibile visitare la mostra HUisthis? Hu Huiming solo exhibition in corso alla Galleria Milan Art & Events Center