• MA-EC

MIA PHOTO FAIR

MIA PHOTO FAIR

a cura di Gaoya Yang

Stand 9 Corridoio A

9-12 marzo 2018

MA-EC gallery partecipa quest’anno a MIA Photo Faircon un progetto espositivo a cura di Gaoya Yangche propone cinque giovani artisti cinesi. La Galleria sarà presente allo Stand 9 Corridoio A dal 9 al 12 marzo.


Artisti proposti in Chinese Contemporary Photo Art Show

Chen Maomin è nato in Cina, classe 1990. Laureato in Public Art presso la China Academy of Art nel 2012, si trasferisce a Milano e inizia a frequentare l’Accademia di Belle Arti di Brera nel 2014. Nelle sue immagini un mondo onirico, in bilico tra razionalità e impulsi dettati dall’anima, luoghi fittizi contaminati dalla realtà che obbligano lo spettatore a guardare oltre. #Solitudine, Comunità, Involucro L'involucro è uno status che la complicata società di oggi ha creato per tutti noi. Nasce da una scelta fatta per proteggere se stessi. Maomin con le sue opere vuole indagare questo fenomeno, capire il dubbio, la paura, l'ansia di una società che mira sempre al massimo dell'efficienza. L'artista si chiede cosa succede quando tutti si nascondono dentro un involucro e che conseguenze tutto questo produrrà nell'individuo e nella collettività.


Hu Huiming, classe 1990, è nata in Cina ed attualmente vive in Toscana. Il principio fondamentale nelle sue opere è la dicotomia tra realtà e inganno - nulla dà l'impressione di essere reale più della varietà di oggetti di uso quotidiano, come libri, specchi o quadri, ma le cose non sono come appaiono.

#Natura, Distruzione, Ricostruzione Le stagioni si alternano, portano in continuazione la nascita e la morte. Gli essere umani convivono con la forza della natura, cercano sempre di cambiare la natura perché sia utile ai propri scopi. La sopravvivenza consiste nel trovare l’equilibrio tra controllabile e incontrollabile. 


Sun Liè un artista di Pechino. Dal 2015 sta realizzando il progetto “Overseers” sulle telecamere di sorveglianza. Il sistema di sorveglianza è l'osservatore della città, ma i cittadini osservati raramente guardano le telecamere faccia a faccia. #Antropomorfismo, Simulazione, Separazione

Li Sun ritiene che il bisogno e il dubbio dei cittadini per il sistema di sicurezza del controllo urbanistico siano contraddittori. C’è un rapporto di disparità tra chi osserva e chi viene osservato. Il sistema può catturare ogni minuscolo movimento di un essere umano, persino la sua più impercettibile espressione, anche se chi viene osservato non sa nulla del sistema di controllo. Li Sun tenta di sfidare questa disparità, e tenta di creare un modo paritario di scambio e comunicazione. La serie Beholdersoffre ai visitatori un momento difair play dinanzi il peculiare sistema di controllo per invitarli a riflettere sulle molte sfumature della nostra società.


Wang Ping è un artista visivo e fotografo di moda che risiede a NewYork. Diplomato presso la Scuola di Arti Visive con un Master in Fotografia digitale, Ping coniuga moda e arte. Il suo amore per il surreale e il metafisico lo ha ispirato nella realizzazione delle foto. Le sue fotografie includono riferimenti storico-artistici e fashion. Nel 2016 è stato premiato come fotografo emergente dell'anno da Photo District News, selezionato tra decine di migliaia di fotografi in tutto il mondo. # Surreale, Ossessione, Bizzarro La percezione visiva è selettiva, non si limita a fissare l'immagine. Con la serie Mad World, Ping Wang utilizza tecnica fotografica e pittura digitale e descrive un mondo onirico, simbolico, stravagante. Con le sue opere indaga sull’animo umano e sulla sofferenza. Mad Worldè l'eredità del passato ed è l'ossessione dell'immaginazione dell'artista nel presente.


Yao Yao è nata a Chongqing nel 1989, si è laureata presso il Sichuan Fine Art Institute nel 2012 e presso la scuola di cinema indipendente Li Xianting nel 2013. Le sue foto sono una testimonianza emozionale, in bilico tra nostalgia e valori sempre eterni, ed esprimono un grande talento capace di catturare la sensibilità dello spettatore.Nel 2017, la serie fotografica "Runaway" è stata selezionata per il libro "cento fotografi cinesi post 1985" ed ha ottenuto "il New Star Art Award". #Logica, Sentimento, Struttura Yao Yao presenta due serie, Grand Nighte Leave. Grand Nightracconta delle luci delle città industrializzate, che l'artista coglie con la sua macchina fotografica e poi le trasforma perché non siano solo una riproduzione fedele della realtà. Le luci in un ambiente diverso assumono una nuova vita, così come le persone che vengono condizionate dal mondo circostante.  Leaveè una riflessione sul tempo passato, l'oggi rappresenta un lasciare andare di ieri, passato e presente convivono. Diversi strati di immagini creano sequenze logiche e poetiche tra segmenti di spazio e tempo differenti.


Note sulla curatrice Gaoya Yang

Gaoya Grace Yang

Independent Curator/Filmmaker

2018          MIA Photo Fair, Collaborated with Milan Art and Events Center, Milan, Italy

2017          “On The Road: Ksana Spirits” Work by Various International Artists, Milan, Italy

2016          “On The Road” Work by Various International Artists, Beijing, China



MIA Photo Fair 2018

dal 9 al 12 Marzo presso The Mall – Porta Nuova Piazza Lina Bo Bardi 1

ORARI

Venerdì 9 marzo dalle 12.00 alle 21.00

Sabato 10 marzo dalle 11.00 alle 20.00

Domenica 11 marzo dalle 11.00 alle 20.00

Lunedì 12 marzo dalle 11.00 alle 20.00

Milan Art & Events Center: Stand 9 Corridoio A

www.ma-ec.it

0 visualizzazioni